Un sito pirata per punire gli Usa. L’idea dal governo di Antigua

pirateria_informatica_324x2Dalle istituzioni di quella che un tempo era terra di pirati, parte l’idea di realizzare una sorta di isola pirata virtuale: il governo di Antigua ha deciso di aprire un portale per la vendita di film, musica e software scaricati illegalmente. L’isola caraibica comparirà oggi, 28 gennaio, davanti all’ Organizzazione mondiale del commercio (Omc), per chiedere il permesso. 

La decisione sembrerebbe una vendetta delle istituzioni locali nei confronti degli Stati Uniti: gli Usa hanno infatti una legislazione molto rigida sul gioco d’azzardo on line e, secondo il sito Torrent Freak , avrebbero bloccato l’accesso da parte dei cittadini americani a diversi siti specializzati originari dell’isola. Una mossa che ha privato il piccolo stato di miliardi di dollari in termini di entrate. Antigua ha così deciso di sfidare le major americane.

Le autorità statunitensi si sono ovviamente opposte invocando la lotta alla pirateria della proprietà intellettuale. Il progetto, tuttavia, secondo l’avvocato che rappresenta l’isola, Mark Mendel, non è illegale perché l’Organizzazione Mondiale del Commercio ha accordato il suo permesso. Ora si tratta – ha precisato Mendel alla Bbc – di ottenere solo la notifica ufficiale.

Fonte: LaStampa

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: