Monti: “Imu più equa nel 2013”

ma_montiA poche settimane dalle elezioni, il premier uscente – e candidato – Mario Monti sgancia la sua promessa sul Fisco, mettendo sul tavolo misure che complessivamente potrebbero valere quasi 30 miliardi. E rilancia l’idea di una grande coalizione per le riforme.

L’Imu sarà ridotta nel 2013, accrescendo la detrazione sulla prima casa da 200 a 400 euro – ha detto aOmnibus su La7 -. Ci saranno anche detrazioni legate agli anziani”, mentre raddoppieranno quelle per “i figli a carico, da 100 a 200 euro, fino a un totale di 800 euro”.

Secondo Monti, il costo stimato della riduzione della tassa che più di ogni altra è legata al suo nome, è di “due miliardi e mezzo e la copertura viene dal contenimento della spesa corrente primaria per circa 3 miliardi”.

La grande coalizione. Per realizzare queste riforme secondo Monti potrebbe esserci bisogno di un’alleanza allargata. Per il premier uscente, se nella prossima legislatura “ci fosse una grande coalizione su alcuni temi di riforma oltre che su quelle costituzionali, non so se avrebbe il sapore della vecchia politica. Forse avrebbe il sapore della politica necessaria”.

Monovra-bis? Dipende dal voto. Quanto alla possibilità di una manovra correttiva in primavera, il premier uscente la esclude, ma aggiunge che “dipende dall’esito del voto”.  “Anche se nel 2013 il Pil andasse peggio di quanto previsto tempo fa, e se fosse negativo – spiega a

Omnibus –  questo non porterebbe di per sè la necessità di una manovra, perchè l’obiettivo di bilancio è in termini strutturali, non per ciclo. Quindi io escludo la manovra, ma non escludo niente in certi casi di esiti del voto”.

Imu. Nello spiegare le sue proposte di modifica alla tassa sulla casa il Professore non tralascia una stoccata al Pdl: “C’è chi propone semplicemente di abolire l’Imu, poi magari deve intervenire un governo tecnico…”, ha detto Monti. L’Imposta municipale unica, nel progetto del premier uscente, deve essere “un’ imposta più progressiva e più equa”. La stessa indicazione, sul balzello introdotto proprio dall’esecutivo del Professore, era arrivata dall’Ue.

Irap e Irpef. Nella promessa fiscale c’è spazio anche per “l’Irap, che sarà dimezzato entro la fine della legislatura”. Il conto prevede “11 miliardi di imposta in meno in 5 anni, con priorità alle piccole e medie imprese”, ha aggiunto Monti. Quanto all’Irpef, infine, la scommessa è di diminuirne l’incidenza dal 2014: “Vogliamo ridurre significativamente l’Irpef a partire dai redditi medio bassi, con l’aumento delle detrazioni per i carichi familiari e la diminuzione delle aliquote a partire da quelle più basse. Complessivamente nella legislatura si tratta di un gettito di 15 miliardi e mezzo in meno, corrispondente ad una riduzione del rapporto tra gettito e Pil del 2%”. Secondo un recente rapporto di Prometeia, l’incidenza del Fisco sul prodotto interno lordo nazionale arriverà nel 2013 al 45%.

Spesa pubblica. Per il momento Monti ha solo indicato progetti di massima, ma ha aggiunto che a breve “uscirà una nostra proposta, coerente con gli impegni in Europa”. La base per gli impegni sarà “bloccare la spesa pubblica corrente al netto degli interessi: lo Stato non spenderà un euro in più rispetto al 2012. Significa -4,5% nell’arco dei cinque anni”. Per il presidente del Consiglio uscente “è un obiettivo credibile, non sono promesse ma impegni seri”.

Zone terremotate. A poche ore dalla contestatissima visita nelle zone terremotate dell’Emilia, Monti ha infine promesso agevolazioni anche per quest’area particolarmente disagiata del Paese: “Per quanto riguarda i differimenti delle tasse ho notato che viene chiesto il pagamento dell’abbonamento Rai a chi ha perso la casa. Mi occuperò oggi stesso di questi aspetti” e ricorda che “la settimana scorsa è stato adottato il provvedimento che aumenta dall’80 al 100 per cento il rimborso” per le imprese che ne avevano diritto.

Fonte: LaRepubblica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: