Konza City Yechnology, la prima Smart City africana

Konza-City-Tecnology-Park-TecnologyAnche il Kenya avrà la sua Silicon valley o meglio la sua “Africa Silicon Savannah“, un distretto tecnologico che promette di trasformarsi nel più importate polo innovativo di tutto il continente. Più che un distretto Konza City Technology sarà una vera e propria città destinata ad accogliere oltre 20 mila lavoratori entro il 2015, per arrivare a 100 mila entro il 2030. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Le stagioni influenzate dal calore delle città

traffico-autoIL CALORE generato dalle città influenza le temperature nel raggio di migliaia di chilometri perchè altera la circolazione atmosferica. Se nel Nord America e Asia settentrionale questo calore fa aumentare di un grado le temperature invernali in Europa le fa scendere di un grado, soprattutto in autunno. E’ quanto dimostra sulla rivista Nature Climate Change uno studio coordinato da Ming Cai della Florida State University a Tallahassee.

I ricercatori hanno analizzato le attività umane che rilasciano calore, dal riscaldamento degli edifici ai veicoli, e usando un modello dell’atmosfera hanno osservato le influenze di questo calore extra sul clima. L’effetto netto sulle temperature medie globali di questo calore extra, sottolineano gli esperti, è quasi trascurabile, provoca un aumento di soli 0,01 gradi. Ma è notevole a livello regionale e può spiegare perchè, sottolinea la ricerca, alcune regioni stanno sperimentando inverni più caldi rispetto a quanto previsto dai modelli climatici. In particolare il calore generato ogni giorno nelle aree metropolitane provoca in Nord America e Asia settentrionale un aumento delle temperature invernali di un grado mentre in alcune aree d’Europa causa una diminuzione delle temperature di circa un grado, soprattutto in autunno.  Leggi il resto dell’articolo

Cresce l’efficienza energetica in Italia

eff_energeticaContinua l’avanzata dell’efficienza energetica nel nostro Paese. Migliorata di 1 punto percentuale dal 2009 al 2010 e fattore determinante nel risparmio complessivo di 57.595 GWh registrato nel 2011,  è oggi un comparto essenziale per il Paese e il fattore chiave nel processo di riconversione orientato alla green economy.

Il secondo “Rapporto sull’Efficienza Energetica”, predisposto dall’ENEA e presentato questa mattina al Ministero dello Sviluppo Economico, ha confermato il reale contributo dell’Italia al raggiungimento degli obiettivi comunitari.

Secondo quanto ci ha spiegato Rino Romani dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’ENEA, autore insieme a Walter Cariani di questa seconda edizione del Rapporto, nonostante ci sia ancora molto da fare, il nostro Paese è sulla giusta strada per il conseguimento degli obiettivi previsti dal Piano di Azione per l’Efficienza Energetica, grazie soprattutto agli strumenti messi in atto per conseguirli. Leggi il resto dell’articolo

McDonald fa viaggiare i suoi camion con l’olio riciclato dai fritti

olio_frittoViaggiano “verdi” i camion di McDonald che lo scorso anno, come riferisce Green Car Reports, per le consegne negli Emirati Arabi Uniti hanno percorso circa 800.000 miglia, pari a 1,3 milioni di chilometri, utilizzando un carburante al 100% biodiesel, riciclato dall’olio fritto di cucina scartato dai ristoranti della catena.

Il programma, avviato 17 mesi fa, non è un fatto isolato. Infatti l’azienda ha avviato programmi simili negli Stati Uniti, in Europa e Australia.   Leggi il resto dell’articolo

General Electric fornisce pompe trasmissione per il più grande impianto di trattamento d’acqua

general_electricIl colosso americano si è aggiudicato un contratto da 10 milioni di dollari per fornire 8 pompe di trasmissione per un impianto ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi.

Nel centro verrà trattata l’acqua necessaria per l’agricoltura locale.

La stazione di pompaggio fa parte dello Strategic Tunnel Enhancement Program, un tunnel di 40 km per le acque reflue con il quale si vuole soddisfare la crescente domanda di raccolta trasporto di acqua utilizzata nella città.

Una volta completato, nel 2030, l’impianto sarà in grado di trattare 70.000 metri cubi di acqua l’ora. Leggi il resto dell’articolo

Agire per il dopo-petrolio, così Hollande al vertice sulle energie

francois-hollandeIl Presidente francese Francois Hollande ha lanciato oggi un appello ad “agire” per “prepararsi al dopo-petrolio”.

“Condividiamo le stesse preoccupazioni, ma dobbiamo condividere anche le stesse ambizioni. Non è più l’ora di sbandamenti o di constatazioni compiacenti, ma è l’ora di agire”, ha detto Hollande nel suo intervento di apertura del vertice mondiale sulle energie del futuro in corso ad Abu Dhabi. “E’ il momento di unirci, unire le nostre forze, le nostre risorse”, ha aggiunto, sollecitando quindi “più investimenti nelle energie rinnovabili” per “prepararci al dopo-petrolio”.  Leggi il resto dell’articolo

Il calore di scarto come fonte d’energia

calore_scartoSiderurgie, industrie chimiche e del vetro, fonderie e cementifici. Pochi esempi dei comparti industriali che ogni giorno disperdono nell’aria tutto il calore in eccesso degli impianti produttivi e dei processi di lavorazione.

Un calore di scarto che invece potrebbe essere recuperato e convertito in energia elettrica, portando nelle industrie il concetto di efficienza energetica. Una dispersione che, solo in Italia, è stata contabilizzata in oltre 2 terawattora (TWh) all’anno di energia buttata via. E che, in termini ambientali, ci costa ogni anno quasi 800 mila tonnellate di anidride carbonica immesse nell’aria. A studiare un modo per valorizzare l’energia perduta dalle industrie nazionali il progetto H-Reii (Heat Recovery in Energy Intensitive Industries), lanciato dalla società bresciana Turboden, insieme alla provincia di Brescia, il Centro servizi multisettoriale tecnologico (Csmt), Aib e la Federazione italiana per l’uso razionale dell’energia. Leggi il resto dell’articolo