Cristian Ronaldo vende la Scarpa d’oro: 1,5 milioni per i bambini palestinesi

 

MADRID – Il fuoriclasse del Real Madrid, Cristiano Ronaldo ha venduto all’asta la sua Scarpa d’Oro 2011 offrendo 1 milione e mezzo di euro ai bambini di Gaza, vittime dell’aggressione israeliana durante gli otto giorni di offensiva sulla striscia assediata. La somma andra’ agli alunni delle scuole di Gaza. Grande giocatore, grande uomo.

Il giocatore non nuovo a gesti di solidarietà è da tempo “supporter” della causa palestinese.

Paura e scontri a Campo de’ Fiori. Gli ultras laziali a caccia di tifosi inglesi

Dieci inglesi feriti, di cui due accoltellati e uno ricoverato in codice rosso e il locale completamente devastato. Questo è il pesante bilancio degli scontri avvenuti ieri sera a Campo de’ Fiori dove un gruppo di supporter londinesi del Tottenham è stata assaltato da un gruppo di ultras laziali che mal digerisce la presenza di tifosi stranieri prima delle partite di Coppa. (Europa League) Leggi il resto dell’articolo

Felipe Massa: posso dare molto a Ferrari

ImmagineRoma, 25 Ottobre – Ci sono stati momenti in cui ero preoccupato, ma quando le cose sono iniziate a migliorare, ero molto tranquillo su quello che sarebbe successo”.Così parla Felipe Massa sul sito della Ferrari , pronto a fare la sua parte nel finale del Mondiale 2012. ”Ho dato un’occhiata alla situazione nelle altre squadre, ma non ho mai avuto con nessun team dei veri e propri colloqui, perche’ ho sempre voluto rimanere qui”. Con Montezemolo prima del rinnovo del contratto, spiega, ”abbiamo parlato di tante cose. Ero solo con lui e abbiamo guardato agli anni passati, a quelli brutti e quelli belli, e abbiamo parlato del futuro come abbiamo fatto spesso e, alla fine, tutto e’ stato deciso quel giorno”, aggiunge. ”Mentalmente, sono molto piu’ contento e sereno, perche’ credo che buoni risultati portino altri aspetti positivi e il tutto aiuta a generare altra positivita’. Alla fine, non credo che la monoposto sia cambiata piu’ di tanto, ma e’ anche vero che prima di agosto ho disputato alcuni buoni Gran Premi, ma accadeva qualcosa che mi impediva di concludere nelle posizioni in cui avrei dovuto trovarmi. Da allora -evidenzia- siamo riusciti a fare dei buoni risultati, sia in termini di prestazioni sia perche’ niente e’ andato storto. Sono quindi molto piu’ contento e motivato adesso. E’ stato positivo per me e, naturalmente, positivo anche per la squadra. Adesso che le cose stanno andando bene, mi piacerebbe se la stagione continuasse un altro po’, anche se e’ gia’ stata lunga per tutti