Sogin, svolta verifica periodica dei sistemi di allarme della centrale di Garigliano

CRoma, 15 gennaio 2013 – Si è svolta oggi presso la centrale nucleare di Garigliano (Caserta), la prova periodica per la verifica dei sistemi di allarme e  sicurezza dell’impianto. L’ultima prova è stata eseguita lo scorso 14 dicembre.

Tale attività, comunicata all’Autorità di controllo Ispra, con la quale è stata concordata, prevede il suono delle sirene di allarme per 5 secondi. Leggi il resto dell’articolo

Progetto bonifica ambientale sito di Garigliano – il video di Sogin

CLa bonifica ambientale della centrale di Garigliano terminerà nel 2020. Nei prossimi quattro anni, Sogin demolirà il camino dell’impianto e, a valle della realizzazione del nuovo sistema di approvvigionamento idrico, il serbatoio d’acqua in quota.

Sarà predisposto il nuovo sistema di trattamento degli effluenti liquidi radioattivi, denominato Radwaste e sarà adeguato l’impianto elettrico di cantiere per le attività di decommissioning.

Sogin fa sapere che tutte le attività vengono svolte nel pieno rispetto dei  parametri ambientali e della normativa di riferimento. I rifiuti radioattivi e tutte le strutture e aree di lavoro sono costantemente sorvegliate e sistematicamente monitorate da decenni, a conferma dell’assenza di impatto per la salute dei lavoratori e dei cittadini ne’ di contaminazione verso l’esterno.

Le attività che Sogin svolge nella centrale del Garigliano e in tutti gli impianti nucleari italiani sono autorizzate e vengono vigilate da Autorità ed Enti, locali e nazionali, preposte a sovrintendere e a sorvegliare, ciascuna per la propria competenza, allo svolgimento dei lavori di smantellamento e di bonifica dei siti nucleari e alla messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi presenti. Leggi il resto dell’articolo