Terremoto e Imu le parole chiave più ricercate su Google nel 2012

parole-chiavi-google-selettorePrendi i Coldplay, aggiungi il terremoto, la mostra di Picasso, lo scambio di titoli greci, il calcolo dell’Imu, il Pulcino Pio, l’iPad3 e la love story tra Belen e Stefano. Risultato, viene fuori il 2012. O, meglio, si palesa lo Zeitgeist di Google, la lista che Mountain View stila basandosi sulle ricerche effettuate ogni giorno sul suo motore.

Non si tratta solo di statistiche. Già, perché in Italia è per lo più a Big G che ci rivolgiamo quando cerchiamo qualcosa in Rete. Informazioni, curiosità, dati. Le parole chiave digitate su Internet raccontano meglio di qualunque altra cosa come siamo cambiati. Così, passando in rassegna i risultati dello Zeitgeist, un po’ viene da sospirare. Perché basta un’occhiata e salta agli occhi come il 2012 non sia stato per nulla un anno facile. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Felipe Massa: posso dare molto a Ferrari

ImmagineRoma, 25 Ottobre – Ci sono stati momenti in cui ero preoccupato, ma quando le cose sono iniziate a migliorare, ero molto tranquillo su quello che sarebbe successo”.Così parla Felipe Massa sul sito della Ferrari , pronto a fare la sua parte nel finale del Mondiale 2012. ”Ho dato un’occhiata alla situazione nelle altre squadre, ma non ho mai avuto con nessun team dei veri e propri colloqui, perche’ ho sempre voluto rimanere qui”. Con Montezemolo prima del rinnovo del contratto, spiega, ”abbiamo parlato di tante cose. Ero solo con lui e abbiamo guardato agli anni passati, a quelli brutti e quelli belli, e abbiamo parlato del futuro come abbiamo fatto spesso e, alla fine, tutto e’ stato deciso quel giorno”, aggiunge. ”Mentalmente, sono molto piu’ contento e sereno, perche’ credo che buoni risultati portino altri aspetti positivi e il tutto aiuta a generare altra positivita’. Alla fine, non credo che la monoposto sia cambiata piu’ di tanto, ma e’ anche vero che prima di agosto ho disputato alcuni buoni Gran Premi, ma accadeva qualcosa che mi impediva di concludere nelle posizioni in cui avrei dovuto trovarmi. Da allora -evidenzia- siamo riusciti a fare dei buoni risultati, sia in termini di prestazioni sia perche’ niente e’ andato storto. Sono quindi molto piu’ contento e motivato adesso. E’ stato positivo per me e, naturalmente, positivo anche per la squadra. Adesso che le cose stanno andando bene, mi piacerebbe se la stagione continuasse un altro po’, anche se e’ gia’ stata lunga per tutti