No agli OGM: è l’appello delle associazioni alla politica

ogm_coltureUn appello a tutte le forze politiche impegnate nella campagna elettorale, perché si impegnino a dire no agli Ogm se faranno parte del nuovo governo.

A lanciarlo, una trentina di associazioni ambientaliste, di difesa dei consumatori e di categoria, tra cui Aiab, Firab, Legambiente, Greenpeace, Wwf, Federparchi e Slow FoodLeggi il resto dell’articolo

Il clima minacciato da 14 mega progetti

SCon la pubblicazione del rapporto“Point of no return” Greenpeace ha voluto denunciare che “l’ipocrisia di molti governi nazionali sui più grandi progetti energetici del pianeta alimenta il cambiamento climatico e i suoi effetti distruttivi”.

Continuare ad utilizzare in maniera incontrollata le fonti fossili per la produzione di energia può causare al pianeta danni non quantificabili, e proseguire nella realizzazione di grandi progetti di sfruttamento è segno di superficialità e di poco rispetto per l’ambiente, ha dichiarato l’Associazione.

Passando in rassegna i maggiori progetti energetici delle grandi potenze Greenpeace ne illustra le conseguenze negative: dall’espansione delle estrazioni di carbone in Australia, Cina, Usa e Indonesia fino alle trivellazioni per usufruire del petrolio in Artico e Brasile fino ai piani per lo sfruttamento delle tar sands in Canada e dei giacimenti di gas nel mar Caspio e Stati Uniti. In totale sono 14 i progetti sono accusa che, secondo l’associazione, qualora dovessero essere realizzati equivarrebbero ad una tremenda sconfitta nel campo della lotta ai cambiamenti climatici. Leggi il resto dell’articolo