Startup revolutionary road, il progetto che incentiva 17mila giovani italiani

lavoro_giovaniAiutare 17mila giovani italiani nel 2013 a sviluppare le proprie idee e a farle diventare un lavoro. Questo è l’obiettivo del progetto ‘Startup revolutionary road’, presentato da Fondazione Cariplo, Microsoft e Fondazione Filarete. E’ uno dei progetti che ha ricevuto il sostegno del programma YouthSpark, l’iniziativa globale lanciata lo scorso settembre da Microsoft per creare opportunità per i giovani nel campo della formazione, dell’occupazione e della nuova imprenditorialità. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

I cittadini chiedono a Microsoft e Skype trasparenza e privacy

privacy-policySingoli cittadini, esperti di settore, giornalisti e associazioni a vario titolo coinvolte sui temi del trattamento dei dati digitali hanno pubblicato una lettera aperta ai dirigenti di Skype , per chiedere maggiore trasparenza sulle politiche di privacy.

I 106 soggetti, tra organizzazioni e privati, lamentano infatti l’assenza di informazioni chiare da parte della nuova proprietà, Microsoft, subentrata ormai da oltre un anno. L’acquisizione dell’azienda di Redmond ha comportato il trasferimento di giurisdizione territoriale dall’Europa agli Stati Uniti, che ha regole diverse in materia di privacy, e un ricambio totale dei vertici aziendali.   Leggi il resto dell’articolo

Cala la popolarità di Apple. I più giovani preferiscono Microsoft e Samsung

apple_universeNon solo i dati di vendita raccontano che i prodotti Apple non sono più così saldi nel cuore dei giovani, e soprattutto dei giovanissimi. Ci sono anche ricerche di mercato. Per esempio quella realizzata da Buzz Marketing e riproposta da Forbes. Tina Wells, responsabile del sondaggio, così ne sintetizza il risultato: “Apple ha fatto un ottimo lavoro per abbracciare la generazione X e quella dei più grandi  (i cosiddetti Millennial), ma io non credo che sia in sintonia con i ragazzini Millenial. Questi sono coinvolti dai portatili/tablet Surface di Microsoft e i Samsung Galaxy”.   Leggi il resto dell’articolo