Nucleare e rinnovabili, il futuro in Cina è all’insegna del mix energetico

cina2

Nucleare si, nucleare no. Dopo il disastro di Fukushima, la questione dell’energia dell’atomo è tornata alla ribalta. Tra contrari e favorevoli, c’è chi, come la Cina, ha pensato a un mix di produzione energetica da nucleare e fonti rinnovabili.

Nucleare

Riprenderà la costruzione di nuove centrali nucleari, sospesa dopo l’incidente in Giappone, come specifica il programma nazionale di sviluppo energetico, approvato lo scorso ottobre. Tutti i nuovi reattori nucleari, secondo il programma, dovranno essere conformi ai più elevati standard internazionali di sicurezza. He Jiankun, esperto dell’università ‘Tsinghua’ a Pechino, ha così commentato: “la scelta di un sito per una centrale nucleare deve essere basata su approfondite ricerche scientifiche e devono esserci adeguate garanzie che in nessun caso si verifichino perdite radioattive. Lo sviluppo del nucleare è significativo per l’ottimizzazione della struttura energetica della Cina – prosegue Jiankun – e di tutela della sicurezza energetica nazionale. La Cina continuerà a sviluppare l’energia nucleare in modo sicuro e altamente efficiente, la sicurezza è la priorità”. Leggi il resto dell’articolo

Annunci