Sogin: le attività, la ricerca e l’innovazione dell’azienda di Stato

logo_sogin2Sogin è la società di Stato incaricata della bonifica ambientale degli impianti nucleari italiani e della gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi provenienti dalle attività nucleari industriali, mediche e di ricerca, per garantire la sicurezza dei cittadini, salvaguardare l’ambiente e tutelare le generazioni future.

Sogin ha, inoltre, il compito di localizzare e realizzare il Parco Tecnologico, comprensivo del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi.

Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Sogin: il video istituzionale in versione inglese

ISogin is the Italian Government-owned company in charge of the decommissioning and clean-up of Italian nuclear sites and of the safe disposal of all radioactive wastes.

Sogin is implementing the largest environmental clean-up project in the history of Italy, aimed at ensuring people safety, protecting the environment and preserving the future of the next generations.

Sogin is also responsible of building the Radioactive Waste National Repository, that will be part of a Technological Park. Leggi il resto dell’articolo

Sogin, sicurezza verde per il Paese


logo_sogin2Sogin
è la società di Stato incaricata della bonifica ambientale dei siti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi provenienti dalle attività industriali, di ricerca e di medicina nucleare, per garantire la sicurezza dei cittadini, salvaguardare l’ambiente e tutelare le generazioni future.

Sogin è impegnata nella più grande bonifica ambientale della storia del nostro Paese che realizza svolgendo il decommissioning degli impianti nucleari per restituire i siti al territorio liberi da vincoli radiologici.

Oltre le quattro centrali nucleari italiane di Trino (VC)Caorso (PC)Latina e Garigliano (CE) e l’impianto FN di Bosco Marengo (AL), Sogin gestisce la bonifica degli ex impianti di ricerca Enea di Saluggia (VC)Casaccia (RM) e Rotondella (MT). Leggi il resto dell’articolo

Sogin: progetto per bonifica ambientale sito Eurex di Saluggia. Il video

ILa bonifica ambientale del sito Eurex di Saluggia terminerà nel 2029. Sogin sta realizzando il deposito temporaneo, denominato D2, progettato secondo le migliori esperienze internazionali, che garantirà la massima sicurezza nello stoccaggio temporaneo esclusivamente dei rifiuti radioattivi già presenti nel sito e di quelli che saranno prodotti dal decommissioning dell’impianto, in vista del loro successivo trasferimento al Deposito Nazionale. Leggi il resto dell’articolo

Progetto bonifica ambientale del sito di Rotondella – Il video di Sogin

I

Nel sito Itrec di Rotondella, Sogin concluderà, nei prossimi quattro anni, i lavori di bonifica del deposito interrato (fossa irreversibile).

Verrà realizzato l’impianto di cementazione dei rifiuti liquidi radioattivi e delle infrastrutture logistiche di cantiere funzionali alle operazioni di smantellamento.

Complessivamente, il valore della bonifica del sito di Rotondella è pari a 320 milioni di euro.

Nei prossimi quattro anni, Sogin realizzerà nei siti nucleari italiani lavori di bonifica per 508 milioni di euro, dei quali 75 milioni destinati all’impianto Itrec di Rotondella. Leggi il resto dell’articolo

Sogin, presentati risultati 2011-2012 e programma di bonifica dei siti nucleari laziali e campani

A Garigliano il 20 dicembre bando di gara per lo smantellamento dell’isola nucleare. A Latina entro il 31 dicembre completato lo smantellamento dell’edificio turbine

Latina, 16 novembre 2012 – L’Amministratore Delegato di Sogin, Ing. Giuseppe Nucci, ha presentato oggi ai rappresentanti istituzionali, alle associazioni imprenditoriali e alle organizzazioni sindacali del territorio i risultati economici 2011, l’andamento positivo del 2012 e il programma delle prossime attività di bonifica dei siti nucleari laziali e campani.
Sogin ha chiuso il bilancio 2011 con un risultato netto di 5,7 milioni di euro, rispetto ai 2,4 milioni del 2010, mentre i ricavi sono stati pari a 245,2 milioni di euro, contro i 201,5 milioni del 2010. Il valore delle attività di smantellamento è stato di 55,5 milioni di euro (25,2 nei siti laziali e campani) oltre due volte quello mediamente registrato nel periodo 2001-2010, il miglior risultato da quando Sogin è stata costituita.

Nel primo semestre 2012 il valore delle attività di smantellamento è stato di 23,9 milioni di euro, contro i 22,1 milioni dello stesso periodo nel 2011. Nel 2012, si conferma l’accelerazione delle attività di smantellamento e l’andamento gestionale consente di prevedere una chiusura dell’esercizio 2012 con un volume di attività di smantellamento pari a oltre 60 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto al 2011, dei quali 29,3 previsti nelle centrali di Latina e Garigliano e negli impianti di Casaccia, con un incremento di oltre il 22% rispetto ai valori previsionali del piano industriale 2011-2015.
Leggi il resto dell’articolo

Sogin presentati risultati 2011-2012 e programma bonifica impianto Itrec di Rotondella

L’Ing.Giuseppe Nucci, Amministratore Delegato di Sogin, ha presentato i risultati economici 2011, l’andamento positivo del 2012 e il programma delle prossime attività di bonifica. Nel sito di Rotondella, attività per 75 milioni di euro nei prossimi quattro anni, 320 milioni fino al prato verde.

Rotondella, 15 novembre 2012 – L’Amministratore Delegato di Sogin, Ing. Giuseppe Nucci, ha presentato ai rappresentanti istituzionali, alle associazioni imprenditoriali e alle organizzazioni sindacali del territorio i risultati economici 2011, l’andamento positivo del 2012 e il programma delle prossime attività di bonifica dell’impianto Itrec di Rotondella (Matera).

Sogin ha chiuso il bilancio 2011 con un risultato netto di 5,7 milioni di euro, rispetto ai 2,4 milioni del 2010, mentre i ricavi sono stati pari a 245,2 milioni di euro, contro i 201,5 milioni del 2010. Il valore delle attività di smantellamento è stato di 55,5 milioni di euro (6 milioni nel sito di Rotondella) oltre due volte quello mediamente registrato nel periodo 2001-2010, il miglior risultato da quando Sogin è stata costituita.

Nel primo semestre 2012 il valore delle attività di smantellamento è stato di 23,9 milioni di euro, contro i 22,1 milioni dello stesso periodo nel 2011. Nel 2012, si conferma l’accelerazione delle attività di smantellamento e l’andamento gestionale consente di prevedere una chiusura dell’esercizio 2012 con un volume di attività di smantellamento pari a oltre 60 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto al 2011, dei quali 8 milioni per l’impianto Itrec di Rotondella, con un incremento dell’8% rispetto ai valori previsionali del piano industriale 2011-2015. Per terminare le attività di bonifica dei siti nucleari e per la realizzazione del Parco Tecnologico e Deposito Nazionale dei rifiuti  radioattivi, il valore delle attività è di 6,5 miliardi di euro. Complessivamente, il valore della bonifica del sito di Rotondella è pari a 320 milioni di euro.
Leggi il resto dell’articolo