Quando il tweet è sconveniente

Twitter-NinjaL’uso dei social network, è cosa risaputa, può essere un’arma a doppio taglio. Ne sanno qualcosa due magistrati della Corte d’Assise delle Landes (Francia, sud-ovest) che si sono scambiati, nel corso di un processo su un tentato omicidio, pungenti cinguettii. Lo scandalo, riferisce il quotidiano online “lastampa.it”, è scoppiato quando un quotidiano locale, ‘Sud-Ovest’, ha beccato e pubblicato la corrispondenza tra i due giudici chiacchieroni, @Proc_Gascogne, avvocato generale e @Bip_Ed, giudice a latere in Assise.

Alcuni scambi sono anche divertenti. “Questione di giurisprudenza”, chiede @Bip_Ed. “Un giudice esasperato che strangola la sua presidente in piena udienza, quanto si becca?”. @Proc_Gascogne: “Abbiamo il diritto di schiaffeggiare un testimone?”. Non contento@Bip_Ed, confessa dopo poco: “Da due ore non ascolto più”. Leggi il resto dell’articolo