Cosentino duro su Berlusconi: “Sono schifato da Silvio. Io l’ho salvato, lui mi ha tradito”.

nicola_cosentino_conferenza_pdl_4La fase down è ancora lontana, e anche il Cavaliere può attendere. Nicola Cosentino scivola per la casa silenziosa, ti fissa dietro il suo leggero strabismo. “Mi sta cercando da ore, Berlusconi. Lascia messaggi. Ma non rispondo. Sono schifato, si è svenduto tutta la sua cultura garantista per un pugno di voti. Ma io non muovo un dito per questa campagna”. Ripensa alle ultime ore. “Una delusione enorme. Era tutto premeditato? Prima mi chiedono di dare il sangue, fare le liste migliori, allenare la squadra, poi zac, fanno fuori l’allenatore”. Una lunga intervista a “Repubblica”, qui in versione integrale.
Leggi il resto dell’articolo

Gli impresentabili

berlusconi_cosentinoDunque davvero Dell’Utri era la mafia e Cosentino la camorra? Alla Cassazione e ai tribunali di Napoli bisognerebbe portare la sceneggiatura della “Tamurriata degli Impresentabili” che è stata ballata a Palazzo Grazioli in queste misteriose notti delle liste elettorali.

Ci sono infatti codici e linguaggi che valgono come prove di acciaio inconfutabilissime. Per esempio il “vorrei essere spiegato” pronunziato da Cosentino è come “le bugiarderie” che evocò Totò Riina, meglio di un fotogramma di Toni Servillo in “Gomorra” o del “Camorrista” di Tornatore. E il “mi candiderò fino alla morte” di Marcello Dell’Utri scandito un attimo prima di rinunziare è “la toccatina di polso” di cui parla Michele Pantaleone, il modo mafioso per sondare e capire sino a che punto ci si può spingere. Leggi il resto dell’articolo

Processo Ruby, è il giorno di Karima

ruby_belusconiKarima El Mahroug è per la prima volta nell’aula del tribunale di Milano dove si celebra il processo Ruby, che vede imputato l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per concussione e prostituzione minorile.
Lungo piumino nero e stivali di pelo a tacco basso, la giovane marocchina, parte offesa nel procedimento, è entrata in aula senza fermarsi a rilasciare dichiarazioni ai cronisti dopo aver baciato il fidanzato Luca Risso, limitandosi a farsi fotografare.
DIFESA BERLUSCONI, SOSPENDERE PER CAMPAGNA ELETTORALE

Gli avvocati difensori di Berlusconi hanno chiesto ai giudici di sospendere le udienze per la durata della campagna elettorale. Valutare “dal punto di vista tecnico e di opportunità” la sospensione del processo Ruby, a carico di Berlusconi. E’ la richiesta che Nicolò Ghedini, legale dell’ex presidente del Consiglio, ha rivolto al Tribunale di Milano nel giorno in cui in aula e’ chiamata a testimoniare la giovane marocchina. Leggi il resto dell’articolo

Lo show targato Berlusconi/Santoro

servizio-pubblico-berlusconi-santoroC’era molta attesa per la puntata di «Servizio pubblico» che vedeva come ospite unico l’ex premier Silvio Berlusconi. In realtà è sembrato lo scontro fra due vecchi professionisti della politica da bar, due tecnici del populismo, fratelli coltelli un po’ guitti.

 La stretta di mano tra Santoro e Berlusconi

Claudio Villa? «Granada»? Il torero e l’arena? Inizia così l’incontro dell’anno, il «The Rumble in the Jungle» della tv italiana, la corrida tra Santoro Vs Berlusconi. L’ex premier ricordava l’Aldo Fabrizi di «Vita da cani», il capocomico sempre alle prese con la vita difficile di una compagnia teatrale, o «Gastone», interpretato da Alberto Sordi, il danseur mondain che non si rassegna. Santoro aveva l’aria da rodomonte collodiano di Monsieur Loyal nei «Clowns» di Fellini. Roba d’altri tempi, insomma. Come Claudio Villa o il Corrado della «Corrida». Tocca alle vestali di Michele, Giulia Innocenzi e Luisella Costamagna, porre le prime domande «cattive», con grazia mista a spietatezza. Berlusconi fatica a conquistare la sua solita sicurezza (è solo in mezzo allo studio su una sedia evidentemente scomoda, senza cuscini a rialzarlo stavolta) e Santoro il ritmo. Leggi il resto dell’articolo

Berlusconi a Porta a Porta: “Zero tasse a chi assume giovani”

berlusconi-stanco”Bisogna arrivare con qualcosa di eccezionale. Abbiamo 4 milioni di imprese in Italia, si potrebbe dire loro: ‘Se assumete anche una sola persona in piu’ con un contratto a tempo indeterminato non pagherete per 3-4-5 anni ne’ contributi previdenziali ne’ tasse’. E’ come assumere qualcuno in nero”. Cosi Silvio Berlusconi a ‘Porta a Porta’.

Il governo dei tecnici è lontanissimo dalla realtà e non ha saputo interpretare la disperazione delle persone, ha proceduto con le ingiunzioni di un’Europa a guida tedesca ed ha applicato un’austerità che può portare al fallimento dello stato”, aggiunge. Rivedrebbe il fiscal compact? “Assolutamente sì, anche a costo di far fare un altro voto al Parlamento italiano”. “Lo intenderei doversi interpretare sui fattori rilevanti” della riunione del Consiglio Europeo, ovvero “facendoci pagare 15 mld all’anno invece di 50 mld” per il rientro del debito. Così Silvio Berlusconi da Vespa. Leggi il resto dell’articolo

Berlusconi trova l’intesa con la Lega


RAVAGLI - CASO RUBY: DA BERLUSCONI BONIFICI A MINETTI E SORELLE DE VIVO”Habemus papam. Questa notte all’una e trenta è stato firmato un accordo tra noi e il Carroccio. Ho firmato io e per la Lega Nord Roberto Maroni che sarà candidato in Lombardia, io sarò il leader moderato. Premier sara’ da decidere ove vincessimo’
‘. Lo afferma Silvio Berlusconi, ospite a Rtl 102.5.

“Alfano può essere il nostro candidato premier ed io posso fare il ministro economia” afferma, commentando una dichiarazione di Calderoli che gli chiede di scegliere “un premier giovane”.

Berlusconi poi apre sul riconoscimento giuridico delle coppie di fatto anche omosessuali, “se si ha una maggioranza che consente di cambiare il codice civile”. Al direttore di Rtl che gli chiede se dunque lui sia d’accordo, l’ex premier risponde sì con la testa.

“Io dialogo con tutti, ho una predisposizione al dialogo. Ma la delusione del personaggio è stata talmente grande che non credo ci possa essere possibilità di dialogo”, dice poi Berlusconi parlando di Monti. Leggi il resto dell’articolo

Per Berlusconi il Pdl oltre il 20%. Attacchi a Monti

silvio-berlusconi“Siamo oltre il 20%, dal 14% dove eravamo arrivati dopo un anno di mio silenzio. A questo dobbiamo aggiungere ‘Fratelli D’Italia’ di Ignazio La Russa, e quindi siamo già sopra il 22% e contiamo di arrivare al 40%”.
Lo ha detto Silvio Berlusconi dai microfoni di Radio Radio. Per l’ex premier “possiamo farcela, io ci credo”. Berlusconi ha poi commentato le presenze in tv di Mario Monti.
 

“Se lo fa lui non e’ scandalo. Se lo fa lui va bene. Se lo faccio io e’ scandalo”, ha osservato. Quindi l’affondo sulle considerazioni del Professore in merito a un Pdl “settario”. “Gli ha risposto bene Brunetta: Monti continua a dire bugie”. Leggi il resto dell’articolo