Groupon dice stop alla vendita di armi

groupon_logoGli iscritti italiani di Groupon non si sono mai visti proporre due pistole al prezzo di una, o un fucile scontato del 60%, ma ai clienti del nord America questo capitava comunemente. Usiamo il passato perché l’azienda con sede a Chicago ha comunicato che non offrirà mai più tagliandi per armi da fuoco o corsi di tiro.

Inevitabile l’associazione con la strage di 28 persone , di cui 20 bambini, consumata a dicembre nella scuola di Newtown, nel Connecticut, un episodio che ha sconvolto gli statunitensi e sembra abbia convinto il presidente Barack Obama a un ennesimo tentativo di regolamentare il possesso delle armi in America . L’associazione, tuttavia, è solo nostra e non è mai menzionata nelle dichiarazioni ufficiali di Julie Mössler, portavoce di Groupon. La motivazione ufficiale di questa scelta risiederebbe esclusivamente nella risposta negativa da parte del pubblico. La vendita di armi e di corsi è stata sperimentata per otto mesi, ma avrebbe prodotto feedback negativi. E il cliente, per il commercio online e offline, ha sempre ragione.  Leggi il resto dell’articolo