Emilia: ecco come si presenta la situazione dopo il sisma. Domani la Camera decide sui contributi

TERREMOTO IN EMILIA TRA MODENA E FERRARANelle zone dell‘Emilia Romagna colpite dal sisma del 20 e 29 maggio il processo di ricostruzione è ancora pieno di ostacoli. Molti sono i terremotati ancora fuori casa e i lavori di ristrutturazione non sono ancora partiti per molti cittadini.

Ad oggi infatti, come riportato nelle ordinanze firmate dal Commissario Delegato Vasco Errani, è previsto un contributo dell’80% da destinare alla ristrutturazione e ricostruzione degli immobili danneggiati. Il 20% rimane a carico del terremotato, ma per accedere al contributo è necessario presentare la richiesta accompagnata dal progetto di ristrutturazione dell’immobile e garantire la quota a proprio carico. Opzione che, date le difficoltà economiche, per molti non è possibile abbracciare. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Forte scossa del 5.1 scuote il sud – Epicentro tra Basilicata e Calabria

Alle 23.06 una forte scossa del 5.1 della scala Richter ha fatto tremare buona parte del Sud Italia. L’epicentro è localizzato 17 km a nordovest di Castrovillari, ma è stata distintamente avvertita in gran parte del Sud.

Alla scossa principale sono seguite 2 scosse di assestamento del 2.7 e del 3.3.

L’ospedale di Castrovillari sarebbe al momento isolato.

La mappa della scossa principale così come fornita da EMSC: